Blog Post

02
FEB
2018

Quale nome dare ad un vino?

Dare un nome ad un vino è una faccenda delicata, importante e che potrebbe far nascere pareri discordanti.

Un vino per il suo produttore vignaiolo è come un figlio. Per il manager di una grande azienda lo stesso nome è uno strumento di marketing del vino che può decretarne il successo o il fallimento, insieme ad alcuni aspetti strategici come posizionamento di prezzo e target di cliente.

Come lo scegliamo? Cosa evitare? Cosa seguire?

  1. Il nome di un vino innanzitutto deve essere leggibile e comprensibile dai suoi clienti-obiettivo. Se vogliamo vendere un vino in tutto il mondo, questa scelta diventa molto delicata. Alcuni termini potrebbero essere ridicoli oppure offensivi in lingua straniera. Meglio affidarsi a dei professionisti e una ricerca ben approfondita. Un nome complicato e di difficile pronuncia diventa motivo di mancata scelta sugli scaffali. La semplicità e la trasparenza sono sempre armi vincenti in un mercato fatto non solo di esperti ma anche di puri bevitori.
  2. Il nome deve essere in linea con il temperamento di un vino. Un nome allegro e vezzoso poco si sposa con un grande rosso di carattere… Ci facciamo capire meglio se vi facciamo pensare ad un grande cane con il nome da cucciolino spaurito. La vita per il povero animale diventa durissima. Immaginate come può diventare difficile per una grande bottiglia dalle aspettative importanti.
  3. Dare il nome di un componente della famiglia ad una bottiglia di vino è un grande gesto. È un onore che ogni figlio vorrebbe avere una volta nella vita. Attenzione solo alle omonimie.
  4. Una volta scelto il nome bisogna verificarne registrazione e precedenze d’uso. Purtroppo a queste non si scappa e si rischia di subire danni economici e d’immagine veramente ingenti.
  5. Il nome del vino deve essere coerente e in linea con l’etichetta e con l’immagine generale che vogliamo dare ad un vino. Pensiamo sempre se questo è un vino per giovani o per persone mature, per donne, per uomini o per entrambe. Ci sono elementi che attirano un cluster di clienti e altri che li fanno allontanare.

Ogni progetto di ricerca di un nome è comunque un mondo a sé, al quale ci si deve dedicare con attenzione e meticolosità fornendo un servizio di marketing del vino “su misura” come gli abiti che riescono a sfidare il tempo e anche il passaggio delle mode… Per ulteriori informazioni…

About the Author

Leave a Reply

*

captcha *