È USCITO WINE WORLD MAGAZINE by CORRIERE VINICOLO: IL SETTIMANALE DEL VINO ITALIANO DIVENTA “GLOBALE”

Mercati, dati e statistiche, analisi di scenario e grandi interviste sui temi del vigneto e dell’innovazione in enologia al centro del nuovo magazine del Corriere Vinicolo rivolto agli operatori “globali” del vino. Edito in formato cartaceo e digitale sarà inviato ad oltre 30 mila addetti specializzati di tutto il mondo tra produttori, tecnici di cantina, buyer e distributori. Il progetto nato in collaborazione con Vinitaly diventerà trimestrale nel 2021 

Roma, 23 luglio 2020 – Si chiama Wine World Magazine by Il Corriere Vinicolo, è uscito in questi giorni con il suo primo numero e sta raggiungendo oltre 30 mila lettori in tutto il mondo tra produttori, tecnici, enologi, agronomi ma anche importatori, buyer, distributori e titolari di importanti ristoranti ed enoteche. È il nuovo progetto editoriale del Corriere Vinicolo – nato in collaborazione con il Vinitaly – che apre, per la prima volta, le sue pagine al mondo, con l’obiettivo di “parlare al pianeta globale del vino e parlare del pianeta globale del vino con parole ma anche numeri, dati e inchieste, analisi e scenari”, come si legge nell’editoriale di presentazione.

Quando nel 1928 usciva in Italia, a Milano, il primo numero de Il Corriere Vinicolo il termine “globale” non compariva sulle pagine dei giornali come dimensione dei fenomeni di mercato e il vino era un prodotto quasi esclusivamente europeo.  Da allora ad oggi, la dimensione del vino a livello mondiale è radicalmente cambiata, diventando fenomeno di consumo globale con vigneti in ogni parte del pianeta. Una veloce rivoluzione produttiva alla quale, dobbiamo ricordarlo, il nostro Paese ha dato una spinta decisiva sia con la crescita mondiale delle esportazioni del vino italiano sia grazie ai successi della nostra filiera industriale di macchine, tecnologie, prodotti e soluzioni per l’enologia e viticoltura, che hanno trainato la globalizzazione del vino portando il know how italiano in tutti i continenti dove oggi si coltiva la vite.

Testimone di questa storia, dopo 92 anni di pubblicazioni, nell’anno certamente più difficile della storia del vino italiano e mondiale, Il Corriere Vinicolo – il settimanale del vino più antico al mondo – lancia la sfida di un nuovo giornale pensato per il moderno produttore di “vino globale” che cerca informazioni sulle tendenze della ricerca in vigneto e cantina, le novità della tecnologia e le soluzioni che la scienza mette a disposizione del sistema produttivo. Così come è attento ad analizzare le evoluzioni dei mercati internazionali, cerca approfondimenti sulle dinamiche degli scambi mondiali di vino ma anche sui mercati dei singoli Paesi, emergenti o maturi che siano, perché, continuando ad evolversi nei gusti e nelle tendenze di consumo, nascondono (o rivelano) possibilità nuove di business. Mercati dove il nuovo magazine incontra anche “l’altra parte” della filiera, i buyer e gli operatori della distribuzione ai quali Wine World Magazine by Il Corriere Vinicolo parlerà attraverso studi sui trend commerciali globali, dati, statistiche e analisi di scenario sia di singole tipologie di vino sia di specifiche aree o paesi del mondo, che diventano preziose per chi, quotidianamente, si confronta con mercati in continua evoluzione.

Un’altra novità che arricchisce la famiglia di strumenti di informazione e comunicazione del Corriere Vinicolo con l’ambizione di proporsi, dal 2021, come trimestrale internazionale di discussione e confronto sul vino e tutto ciò che ruota attorno. Un progetto speciale in un anno speciale che guarda “oltre” i confini geografici e i limiti del presente. Una sfida che vuole riaffermare il valore della nostra storia e cultura enoica come medium culturale attorno al quale far crescere il dibattito mondiale sul futuro del vino. 

A questo link è scaricabile la copia.    

Fonte | Ufficio Stampa UIV

ufficiostampa@uiv.it

 

 


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *